.
Annunci online

undo
Voglio il CTRL Z anche nella vita + PASSIONE ... Mi trovate qui: http://daily.wired.it/blog/codice_aperto/
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


PASSIONE :
Pubblica Amministrazione,
Saperi e
Software liberi,
Innovazione,
Organizzazione, social
Network,
Etica


Condividi



Condividi su Facebook

Free Blogger

    follow me on Twitter


    Wordle: Flavia_Cloud

    My status
    Get Skype and call me for free.



    Profilo Facebook di Flavia Marzano



    Independent Political Blogs - BlogCatalog Blog Directory

    Imagine there's no heaven It's easy if you try No hell below us Above us only sky Imagine all the people Living for today... Imagine there's no countries It isn't hard to do Nothing to kill or die for And no religion too Imagine all the people Living life in peace... You may say I'm a dreamer But I'm not the only one I hope someday you'll join us And the world will be as one Imagine no possessions I wonder if you can No need for greed or hunger A brotherhood of man Imagine all the people Sharing all the world... You may say I'm a dreamer But I'm not the only one I hope someday you'll join us And the world will live as one
    This material is Open Knowledge
    Visita Occasione perduta?






    Se i giovani si organizzano,
    si impadroniscono
    di ogni ramo del sapere
    e lottano con i lavoratori
    e gli oppressi,
    non c'è scampo
    per un vecchio ordine
    fondato sul privilegio
    e sull'ingiustizia.

    Enrico Berlinguer


    Ecco
    dove
    sono
    finiti...



    Link software libero

    Finalmente libero!
    Film seminario Ott.'06-BO
    Film seminario Sett.'07-BO

    Film Liberi di scegliere
    tecnologie libere

    La voce del software libero
    Open Source Blog
    Open Source e usability
    David A. Wheeler
    Il computer è mio e lo gestisco io
    Carlo Piana
    Roberto Galoppini
    Stefano Maffulli

    Intervista OSPA




    Link Civitas & Polis

    Arturo di Corinto
    Democrazia digitale

    eGov4J
    Licenze Creative Commons

    Antonella Beccaria


    Link Associazioni

    UnaRete
    PLIO
    Assoli
    ISDR Il secolo della rete
    ODF Alliance
    Omega


    La frase della settimana:
    "Quegli amici che hai
    e la cui amicizia
    hai messo alla prova,
    aggrappali alla tua anima
    con uncini d'acciaio.»
    - William Shakespeare



    Una coccarda contro
    la pena di morte
    nel mondo:




    Le foto di statue di
    questo blog sono di
    Leonardo Lucchi:
    il mito
    della leggerezza








    Il computer è mio
    e lo gestisco io!

    Liberalizzazione nel campo

    del Software per PC
    Firma la petizione










    Protocollo C3





    Basta! Parlamento pulito

    "presupponendo l'uomo come uomo
    e il suo rapporto col mondo come
    un rapporto umano,
    potrai scambiare amore solo con amore,
    fiducia solo con fiducia.
    Se vuoi godere dell'arte,
    devi essere un uomo artisticamente educato;
    se vuoi esercitare qualche influsso sugli altri uomini,
    devi essere un uomo che agisce sugli altri uomini
    stimolandoli e sollecitandoli realmente.
    Ognuno dei tuoi rapporti con l'uomo e la natura
    dev'essere una manifestazione determinata
    e corrispondente all'oggetto della tua volontà,
    della tua vita individuale nella sua realtà.
    Se tu ami senza suscitare un'amorosa corrispondenza,
    se il tuo amore come amore non produce una corrispondenza d'amore,
    se nella tua manifestazione vitale di uomo amante
    non fai di te stesso un uomo amato,
    il tuo amore è impotente, è un'infelicità".

    Karl Marx







    Creative Commons License
    I contenuti originali
    di questo blog
    sono coperti da una

    Licenza Creative Commons

    Disclaimer
    Questo blog non rappresenta
    una testata giornalistica in
    quanto viene aggiornato senza
    nessuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi
    un prodotto editoriale ai sensi
    della legge n. 62 del 7.03.2001



      Locations of visitors to this page
    http://www.wikio.it


    <


    Ce l'ho e ce la metto, mah...
    P.IVA 01359780507
    Io sarò qui, voi?
    18 ottobre 2010
    Il Linux day cresce tutti gli anni, quest'anno vado qui e sono in ottima compagnia... venite?


    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. open source linux day flavia marzano gulch wired

    permalink | inviato da undo il 18/10/2010 alle 13:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    L'hardware open source ha una sua licenza
    16 luglio 2010

    I protagonisti del settore preparano la definizione ufficiale con relativa licenza per la distribuzione tra pari. Accento posto sulla libera circolazione delle idee e le non poche differenze con il software libero e open source

    Roma - Si torna a parlare di hardware open source e in particolare della definizione e della licenza che dovrebbero governare la redistribuzione e la condivisione di design, idee, progetti e codice a corredo. I protagonisti del settore firmano la terza revisione della definizione di Open Source Hardware e si preparano al primo convegno a tema ("Open Hardware Summit") previsto per il prossimo 23 settembre a New York.

    Si consolida dunque il fronte dell'hardware a "codice" aperto, con l'evidente obiettivo di standardizzare iniziative sin qui slegate sino a ottenere il riconoscimento - da parte dell'industria e dei potenziali clienti/utenti - che attualmente caratterizza il movimento del software open. Un compito non facile, a ben vedere, che deve tenere in debita considerazione la sostanziale differenza esistente tra software e hardware, tra bit invisibili e dispositivi reali.

    "L'Open Source Hardware (OSHW) - recita la definizione - è un termine che indica artefatti tangibili (macchine, dispositivi, o altri tipi di cose fisiche) il cui design è stato distribuito al pubblico in modo che ognuno possa creare, modificare, distribuire o usare questi oggetti". L'hardware è differente dal software perché per realizzare beni tangibili occorre sempre mettere a frutto risorse fisiche, recita la definizione OSHW, e l'imperativo per chi voglia sfruttare l'OSHW è non chiamare in causa il designer originale né sfruttare un qualunque marchio registrato in possesso di altri.

    Fonte e resto dell'articolo

    TECNOLOGIE
    Il risveglio del sw libero
    8 luglio 2010
    Chissà che cosa è successo... dopo mesi di torpore si torna a respirare aria di software libero.

    La Spagna intitola addirittura una strada al software libero :)

    Il Vaticano, per il proprio archivio di manoscritti adotta software open source, e lo dice anche Nova di oggi.





    Microsoft starts open-source Outlook projects
    26 maggio 2010

    Microsoft announced two open-source projects on Monday that let developers view data from Outlook without the need for the email and calendar program itself.

    One is a software development kit for reading the .pst files that Outlook uses to save personal files; the other is a graphical tool for viewing the internal data structure of the .pst files.


    Fonte e resto dell'articolo: http://www.zdnet.com.au/microsoft-starts-open-source-outlook-projects-339303397.htm

    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Microsoft Open source Flavia Marzano

    permalink | inviato da undo il 26/5/2010 alle 11:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    TECNOLOGIE
    L'Istat fotografa lo stato tecnologico italiano
    9 gennaio 2010

    Le imprese italiane hanno raggiunto un buon livello Ict. È questo il quadro che emerge dall'indagine condotta dall'Istituto Statistico Italiano.

    A fine dicembre, infatti, l'Istat ha rilasciato i dati riferiti a gennaio 2009 e riguardanti il 2008.
    Secondo il rapporto, intitolato “Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione nelle imprese”, l'Ict è diventata una componente pervasiva del sistema Paese: più di nove aziende su dieci usano Internet, mentre sei su dieci hanno un sito Web.

    A gennaio 2009 il 96,2 per cento delle imprese con almeno 10 addetti ha dichiarato di utilizzare il computer e il 93,9 per cento di avere una connessione ad Internet, il cui accesso avviene in banda larga per l’83% del campione intervistato.

    ...

    Meno diffuse sono le tecnologie più attuali. Un'azienda su cinque si è connesso con Internet via mobile. Intranet risulta impiegata dal 21,9% ed Extranet solo dal 15%. L'open source è utilizzato dal 13,1% del campione.

    fonte e resto dell'articolo


    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. istat tecnologie italia open source flavia marzano

    permalink | inviato da undo il 9/1/2010 alle 18:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    mondo Linux
    Efficienza e diritti passano per l'Open Source
    23 dicembre 2008
    Bel titolo eh? Non è mio ma del Corriere delle Comunicazioni che ha pubblicato - grazie Dany dell'info - una intervista sul tema.

    Fonte

    Solo un paio di chiarimenti giusto per farmi capire meglio (spero).

    La direttiva Stanca nella parte citata è stata superata dall'art 69 del CAD (che conosco bene avendo partecipato alla sua stesura...), ma il concetto è lo stesso:
    Articolo 69 comma 1:
    Le pubbliche amministrazioni che siano titolari di programmi applicativi realizzati su specifiche indicazioni del committente pubblico, hanno obbligo di darli in formato sorgente, completi della documentazione disponibile, in uso gratuito ad altre pubbliche amministrazioni che li richiedono e che intendano adattarli alle proprie esigenze, salvo motivate ragioni.

    Caveat per gli acronimi e non solo:
    - Os non vuol dire sistema operativo (Operating System) ma Open Source
    - Riuso: più che implementarlo lo si fa (o no?). I risparmi non sono sempre garantiti, ma diciamo che a grosse linee si può accettare...
    - Saving: il giornalista ha utilizzato un termine corrente inglese che ben esplicita il concetto, sebbene io in generale preferisca l'italiano (grazie Lele)
    - “Se c’e` materiale da scaricare il formato word e l’utente non possiede quell’applicativo, l’unica via legale e` comprarlo - rincalza l’esperta": missprinting "il formato" va letto "in formato". Ovviamente non stavo parlando solo di "leggere" un documento ma anche di "editarlo".

    C'est tout.
    Grazie alla giornalista che mi ha intervistato!

    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. open source corriere delle comunicazioni

    permalink | inviato da undo il 23/12/2008 alle 12:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    POLITICA
    ops...
    18 febbraio 2008
    Sono io che sbaglio qualcosa o questo sito http://www.partitodemocratico.it/ con Firefox si vede male?
    Sono io che sbaglio qualcosa o non è accessibile (nel senso della Legge 4/2004)?
    Spero di essere io, spero, spero... ma non ne sono tanto sicura...
    So che c'è chi mi può/sa/deve rispondere... ci conto!

    Poi magari voto PD lo stesso, forse, ma... accidenti dove ce l'hanno la testa?
    In un autobus?



    Lo so non c'entra niente questa foto, ma è una promessa...

    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. open source firefox accessibilità pd

    permalink | inviato da undo il 18/2/2008 alle 23:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
    Ten challenges and priorities for free and open source in 2008
    13 gennaio 2008
    Last week I started a series of blog entries about my personal view of challenges and priorities for this year. That first entry was about open standards and today I’m going to look at free and open source (FOSS). Incidentally, the first item on this list was on the previous list as well.

    Needless to say, this is a big topic and one that encompasses a broad range of opinions. My list will be different from someone who runs a FOSS project, someone whose primary and perhaps sole business is FOSS, someone in academia, and someone who is strictly a user of software. I look forward to reading other peoples’ lists, either here or via links in the comments.

    In 2008, I think that we collectively should …

    1. Evolve open standards intellectual property licenses and development processes to be more friendly to free and open source. In the same way, increase the involvement of FOSS developers in open standards development.
    2. Develop common models of FOSS use and governance for corporations and other organizations to adopt. My sense is that there are good consulting opportunities here.
    3. Create more industry-specific free and open source software, perhaps following the examples of Sakai and Moodle in the education area.
    4. Help governments adopt free and open source-friendly IT policies that permit maximal apples-to-apples comparisons of FOSS and proprietary software with regard to relative value for total cost of ownership, local business generation, and innovation of technology for the social good.
    5. Convert more technology late adopters to be users of free and open source software like GNU/Linux, Eclipse, and OpenOffice.org.
    6. Convert more free and open source technology early adopters to be new FOSS project leaders and developers.
    7. Use more free and open source software in schools for students of all ages.
    8. Educate more computer science majors about the free and open source development models, and educate more business students about the variety of FOSS economic models.
    9. Cease the production and use of new vanity free and open source licenses unless they represent some form of legal intellectual breakthrough.
    10. Develop more mainstream consumer-focused software such as graphical games and virtual worlds that run on multiple client platforms, including GNU/Linux.
    Fonte
    dove sono finiti?
    22 novembre 2007
    http://miopen.it/home/content/view/2/1/
    Qualcuno ce lo dice per favore?



    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. open source finanziaria 2007

    permalink | inviato da undo il 22/11/2007 alle 14:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    TECNOLOGIE
    Il computer è mio e me lo gestisco io
    12 giugno 2007
    http://mg55.homeip.net/liberasw

    Iniziativa, lanciata da Renzo Davoli, per la liberalizzazione del software preinstallato sui PC.
    Si tratta di una proposta di liberalizzazione rivolta al Ministro dello Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani, e ai suoi collaboratori.
    Per sostenerla è stata lanciata anche una petizione, che vi invito a firmare e da cui riporto questo estratto:

    Occorre una legge che contenga le seguenti norme:

    1) Nella vendita di personal computer il prezzo dell’hardware deve essere riportato con voce distinta rispetto al prezzo della licenza d’uso del software eventualmente in dotazione.

    2) È consentito all’utente di rinunciare all’acquisto della licenza per il software e pagare solamente
    il prezzo dell’hardware.

    3) Il prezzo indicato per la licenza d’uso del software deve essere realistico. Più precisamente, dalla
    proposta: È consentito altresì a sole aziende che costruiscono o assemblano computer (non a privati) l’acquisizione della sola licenza d’uso al prezzo indicato per la licenza stessa in offerte pubbliche al più incrementato del 30% e per un numero minimo di 30 copie o comunque di 30 volte il quantitativo offerto se si tratta di offerte per la vendita congiunta di più elaboratori corredati di
    software.

    Firma la petizione  e diffondi
    sfoglia
    luglio        dicembre